Acqua alcalina ionizzata: verità o falso mito?

Scritto da Alkawell

Tante sono le convinzioni errate sull’uso dell’acqua alcalina, sulla sua efficacia, composizione e in generale sui metodi di alcalinizzazione del corpo. Vediamone alcuni assieme:

“L’acqua di casa mia è potabile quindi sana e contiene tutti gli elementi che fanno bene al mio corpo”.

Spesso l’acqua di casa è inquinata da agenti chimici, metalli pesanti, disinfettanti cancerogeni (se se ne supera una certa soglia), arsenico e altri veleni dannosissimi per l’uomo; inoltre non ne conosciamo il pH e il suo dannoso potere ossidante. L’acqua alcalina ionizzata a basso residuo fisso di Alkawell, è prodotta dallo ionizzatore, che in prima battuta filtra l’acqua e la libera dalle sostanze tossiche inutili e dannose.

“Uso già dei filtri per purificare l’acqua, quindi bevo un’acqua sana”.

Un’acqua davvero sana, deve avere determinate caratteristiche: deve essere pura, e quindi in grado di svolgere la sua funzione di solvente, aiutando il corpo ad eliminare i rifiuti metabolici. Deve essere ricca di ossigeno e in grado di rendere i nutrienti bio-disponibili. Deve avere un potere antiossidante ed essere in grado di idratare davvero le cellule. E un livello di pH alcalino almeno superiore all’8.0. L’acqua alcalina ionizzata a basso residuo fisso di Alkawell ha queste caratteristiche.

“Bevo 2 litri di acqua al giorno, non ho problemi di idratazione”.

L’acqua in natura si presenta sotto forma di agglomerati definiti cluster di 8-10 molecole. Alkawell riduce i cluster a dimensioni più ridotte: 5-6 molecole, in grado di penetrare la cellula e ripristinarla dal suo interno, reidratandola 7 volte di più rispetto alla normale acqua potabile. I cluster di dimensioni ridotte raggiungono la membrana cellulare e la ripuliscono dai depositi di rifiuti acidi, rigenerandola completamente. Funzione che una normale acqua non può fare.

“Sono vegetariano e mangio molta frutta e verdura, quindi sono al riparo dal processo d’invecchiamento cellulare ed il mio corpo è alcalino a sufficienza”.

Anche se è innegabile che frutta e verdura siano la base di un’alimentazione volta ad alcalinizzare il nostro corpo, dobbiamo tenere conto che non sempre conosciamo il pH di ciò che mangiamo. Inoltre le fibre presenti in frutta e verdura rendono non totalmente bio-disponibili i principi nutritivi presenti nei vegetali. Il nostro cibo è trattato, raffinato, manipolato e spesso privato dei suoi preziosi elementi: la maggior parte del cibo che mangiamo è cibo morto, che oltretutto produce scorie acide, che col tempo si accumulano nel corpo, dando via al processo di ossidazione cellulare, acidosi metabolica e producendo il terreno fertile di molti disturbi fisici.

“L’acqua alcalina blocca la digestione e non è indicata per chi ha problemi allo stomaco”.

Chi conosce i benefici dell’acqua alcalina, è il primo a consigliare di non bere acqua alcalina durante i pasti. L’acqua alcalina va bevuta in quantità durante il giorno, ma si consiglia di sospenderne l’uso durante i pasti: in questa fase lo stomaco produce acido cloridrico che serve per digerire; l’acqua alcalina potrebbe diluire i succhi prodotti dallo stomaco e rallentare la digestione. Alkawell è progettato appositamente per produrre anche acqua pura, consigliate per i pasti la prima, e acqua alcalina durante la giornata.

“Gli ionizzatori costano troppo, tanto vale alcalinizzarsi con l’uso d’integratori”.

La maggior parte degli integratori in commercio sono di “sintesi” ed il corpo ne assimila solo una percentuale bassissima, sono cari e il loro parziale beneficio sparisce non appena smettiamo di assumerli. La maggior parte di essi non sono nemmeno bio-disponibili in tempi rapidi. L’acqua alcalina invece viene assorbita dallo stomaco nel giro di pochissimo tempo, entrando nel circolo sanguigno e apportando beneficio a tutto l’organismo in un tempo brevissimo. E se dovessimo fare i conti di quanto dovremmo spendere in integratori nell’arco di 30-40 anni per mantenere l’equilibrio acido-basico, ci accorgeremmo subito che avere un sistema completo per il trattamento dell’acqua alimentare come Alkawell in casa, è alla fine la soluzione più efficace ed economica.

“Basta bere acqua alcalina per guarire dai tumori”.

Ribadendo il fatto che non vogliamo sostituirci alla letteratura medica, ma anzi prenderne spunto, possiamo affermare ciò che Medici, Scienziati, Naturopati e Ricercatori sostengono con sempre più convinzione: un corpo con un alto livello di acidità è terreno fertile di ogni malattia. Le malattie si sviluppano in ambiente acido, comprese le cellule tumorali. Più il corpo è alcalino e più innalziamo le nostre difese immunitarie, arrestando il processo di acidosi metabolica e ossidazione dei tessuti.

Per questo argomento, rimandiamo alla lettura di autori come Max Gerson, Robert Young, Rocco Palmisano, Hiromy Shinya. Medici e Scienziati di fama mondiale che hanno approfondito moltissimo il tema del legame “cancro e acidità del corpo”.

Se abbiamo dei dubbi e delle perplessità sul metodo di cui abbiamo parlato, affidatevi ad un consulente appositamente preparato e aggiornato sull’argomento, che non esiste solo in internet ma può essere a casa vostra e parlare con voi e darvi tutte le informazioni che desiderate sull’argomento e se ciò non vi basta, fate riferimento alla vastissima letteratura medico-scientifica che sull’acqua alcalina ionizzata. In Corea, Giappone, se entrassimo in un ospedale, saremmo curati con quest’acqua, considerata presidio medico da oltre 40 anni.

Il concetto di base rimane fondamentalmente quello: seguiamo uno stile di vita basato su semplici regole da seguire costantemente e utilizziamo acqua alcalina ionizzata, l’unica simile a quella di sorgente; pura, rigenerante, idratante e davvero utile alle funzioni del corpo. Lo Staff di IWell offre questo tipo di servizio su tutto il territorio nazionale grazie alla Partnership con l’Associazione Benessere Alcalino ed il suo Presidente Stefano Marzi. Consulenti appositamente formati per parlare con chi è interessato all’argomento ed intenzionato a cambiare di lunga lo stile di vita e il proprio stato di salute.

With these tools, the http://cellspyapps.org aim is to catch as many of these online predators in the act of committing a crime
Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE